Archivio per Milano

Gay pride Milano



Sinistra Democratica di Milano aderisce alla tavola di valori e sostiene il Gay Pride che si terrà a Milano Sabato 23 giugno, diamo appuntamento a tutti quanti vorranno parteciparvi alle ore 17 in Porta Venezia dietro allo striscione del nostro movimento!
Ci spaventa il cupo clima di insofferenza verso tutte le questioni legate ai diritti civili e alle questioni di laicità. Sinistra Democratica è nata anche per lavorare ad estendere i diritti civili a quelle persone osteggiate da una morale benpensante: siamo a favore del riconoscimento delle coppie di fatto, siano esse omosessuali o eterosessuali, siamo a favore dell’idea che non possa esistere una sola idea di famiglia. Lavoreremo per fare sì che queste idee diventino larga maggioranza nel Paese, perché ci sembra che in realtà esse siano già molto diffuse e che solo alcuni settori della Chiesa e delle elités politiche non se ne siano ancora accorti. Pensiamo anche che in Italia, fra le tante questioni irrisolte, ve ne sia ancora più d’una legata al mondo femminile, alla partecipazione democratica delle donne alla vita civile, politica ed economica del Paese. Sinistra Democratica di Milano è forse l’unico laboratorio politico italiano in cui i gruppi dirigenti sono composti al 50% di donne.Siamo nati con l’idea che le diversità siano motivo di crescita e non di freno, quindi vogliamo essere plurali ed eterogenei in ogni nostra manifestazione politica e sociale.

ROMA-PRIDE: ANDARCI DA MILANO

Il C.I.G. Centro di Iniziativa Gay Comitato Provinciale Arcigay di Milano, aderendo al manifesto del Roma Pride organizza un servizio di pullman a prezzo calmierato per partecipare in massa alla manifestazione del 16 giugno in piazza S. Giovanni, con concetramento in piazza Ostiense alle ore 16.

Organizzazione

Partenza: ore 24 del 15 giugno oppure ore 7 del 16 giugno da Via Bezzecca angolo via Cadore (a 100 mt dal C.I.G)
Rientro: ore 23 del 16 giugno oppure ore 1 o ore 5 del 17 giugno.
Al momento dell’iscrizione – da effettuarsi nei punti indicati – i partecipanti dovranno versare la quota di adesione: 10€ per i soci Arcigay e 15€ per i non soci, indicando l’orario della partenza e l’orario del rientro, nome, cognome, numero di tessera Arcigay e numero di telefono cellulare.
Gli orari sono tassativi e non potranno essere modificati durante la giornata della manifestazione.
Ci si può iscrivere anche solo ad una tratta (Andata o ritorno) pagando comunque il prezzo intero.
Sul pullman saranno indicati i luoghi di ritrovo per il rientro. Leggi il seguito di questo post »

Appello per l’adesione e il sostegno al movimento politico “Sinistra Democratica per il Socialismo Europeo” milanese.

Con l’Assemblea Nazionale del 5 maggio a Roma è nato il movimento politico “Sinistra Democratica per il socialismo europeo”.
Ci rivolgiamo a uomini e donne che hanno compiuto esperienze politiche diverse dentro e fuori dai partiti della sinistra, nelle associazioni, nel sindacato, nei circoli culturali o come semplici sostenitori dell’Unione. Non proponiamo un nuovo partito ma di mettere in moto insieme un processo per ricomporre la sinistra italiana.

Abbiamo l’obiettivo di realizzare una grande e unitaria forza della sinistra collocata nel PSE in Europa e nell’Unione in Italia. Sinistra Democratica per il Socialismo europeo intende promuovere una ricerca aperta, partecipata, dando la parola al popolo della sinistra, alle tante e ai tanti che chiedono rappresentanza politica nuova. Anche a Milano vogliamo realizzare forme e occasioni di incontro, ricerca comune, collaborazione con tutte le forze politiche della sinistra, resa possibile e indispensabile dalla comune scelta del governo, superando le scorie di un passato fatto di divisioni.
Non pensiamo solo alle organizzazioni politiche tradizionali ma anche alla ricchissima presenza di esperienze associative, di ricerca, di analisi sociale ed economica, di attività culturale.
Non abbiamo la presunzione di rappresentare solo con la nostra esistenza la risposta alla crisi della politica. Occorre anzi compiere uno sforzo che ci faccia superare la pigrizia dei vecchi involucri organizzativi e costruire un nuovo soggetto politico, innovativo nell’analisi e nella cultura politica e nella sua capacità di coinvolgere uomini e donne in una nuova stagione di partecipazione democratica. Leggi il seguito di questo post »

Il 22 a Milano si tenta la svolta

Milano – Non ci sono partiti né coalizioni che fanno da sponsor, c’è solo un insieme dinamico di intelligenze che dentro e fuori della rete ragionano sull’Italia alle prese con la rivoluzione dell’informazione e che trasformano tutto questo in un percorso creativo che troverà il suo primo culmine in un incontro a Milano il prossimo 22 giugno. Condividi la Conoscenza, a cui hanno già aderito tra i tanti anche

personalità del calibro di Stefano Rodotà, Arturo Di Corinto, Alfonso Fuggetta, Stefano Quintarelli, Giuseppe Corasaniti, Paolo Nuti e Andrea Monti, è un laboratorio collaborativo e distribuito che tende a scardinare il muro di gomma di una politica italiana che non riesce a star dietro all’era digitale. Al centro c’è la Società della Conoscenza e la necessità di integrare l’agenda politica con istanze di cambiamento, che sono in via di discussione proprio in questi giorni, anche attraverso il sito ufficiale della manifestazione e il suo forum.
Di un evento di questo tipo occorre capire la forma, i tratti e i contenuti e per questo Punto Informatico ne ha parlato con Fiorello Cortiana, motore dell’iniziativa e, come ben sanno i lettori di questo quotidiano, da sempre attento e critico osservatore del claudicante incedere dell’Italia nella cosiddetta Società dell’Informazione.

continua su www.punto-informatico.it

A Milano la sinistra riparte

Fabio Brioschi, 04 giugno 2007
Già da diverse settimane in numerose zone della città di Milano e della provincia si è dato avvio ad organizzazioni territoriali della Sinistra Democratica, che hanno visto la partecipazione di numerosi giovani e di tanti simpatizzanti non provenienti dalle fila dei Ds
Sembrerà strano, ma anche a Milano positivi segnali di vitalità a sinistra cominciano a essere registrati dagli osservatori anche meno attenti. Tanto più dopo una batosta elettorale come quella del 27 maggio, che ha prodotto profonde ferite fra le fila del centrosinistra milanese. Comuni storicamente governati dal centrosinistra come Pieve Emanuele, Rho, Melegnano sono passati di mano senza che nemmeno si potessero cogliere avvisaglie del disastro. Dove sono finite le proverbiali antenne della sinistra, una volta capaci di intercettare gli umori e le aspettative del proprio elettorato? Si pensi che a Sesto San Giovanni il sindaco uscente Giorgio Oldrini, eletto cinque anni fa sulle ali dell’entusiasmo con oltre il 60% dei consensi, ora ha racimolato poco più del 50% dei voti validi. Nel semi disastro sestese, tuttavia, un’incoraggiante segnale è dato dalla elezione in consiglio comunale dei due candidati della Sinistra Democratica presentatisi nelle liste de l’Ulivo. Che sia iniziata la riscossa?
Le recenti elezioni amministrative, ben lungi dal rappresentare la paventata spallata di centrodestra al governo Prodi, hanno dimostrato la necessità di proporre agli elettori ovunque sia possibile un profilo unitario di tutta l’Unione: quasi tutte le sconfitte registrate in questa tornata elettorale riguardano situazioni locali in cui la coalizione si è presentata divisa.
A Milano e provincia si sente con sempre maggiore urgenza la necessità di avviare un processo di unificazione delle forze della sinistra, che riporti all’attenzione del Paese le tematiche del lavoro, della pace, della laicità dello Stato, dell’ambiente. Leggi il seguito di questo post »

Venerdì 1 giugno 2007 – ore 21.00 –

Nasce il Coordinamento provinciale provvisorio di

SINISTRA DEMOCRATICA PER IL SOCIALISMO EUROPEO

Casa della Cultura – Via Borgogna, 3 Milano MM1 San Babila

 

Venerdì 1 giugno presso la Casa della Cultura, in Via Borgogna 3 a Milano si darà vita ad un coordinamento provvisorio del nuovo movimento politico, che si rivolgerà non solo agli ex iscritti dei Ds, ma a tutti i simpatizzanti che condividono il progetto di unificare la sinistra italiana attorno a temi inerenti il mondo del lavoro, la difesa della laicità dello Stato, la pace, la difesa dell’ambiente.

 

All’incontro parteciperanno:

  • Chiara Cremonesi, coordinatrice della Mozione Mussi all’ultimo Congresso dei Democratici di Sinistra per la Federazione Metropolitana Milanese

  • On. Alberto Nigra, portavoce della Mozione Angius all’ultimo Congresso dei Democratici di Sinistra

  • Sen. Guido Galardi, Senatore del gruppo Sinistra democratica per il socialismo europeo

 

Per ulteriori informazioni potete scrivere a info@sdmilano.it